Tipologie di procedimento

Dlgs 14 marzo 2013, n. 33
articolo 35 commi 1, 2

Obblighi di pubblicazione relativi ai procedimenti amministrativi e ai controlli sulle dichiarazioni sostitutive e l'acquisizione d'ufficio dei dati

1. Le pubbliche amministrazioni pubblicano i dati relativi alle tipologie di procedimento di propria competenza. Per ciascuna tipologia di procedimento sono pubblicate le seguenti informazioni:
a) una breve descrizione del procedimento con indicazione di tutti i riferimenti normativi utili;
b) l'unità organizzativa responsabile dell'istruttoria;
c) l'ufficio del procedimento, unitamente ai recapiti telefonici e alla casella di posta elettronica istituzionale, nonchè, ove diverso, l'ufficio competente all'adozione del provvedimento finale, con l'indicazione del nome del responsabile dell'ufficio, unitamente ai rispettivi recapiti telefonici e alla casella di posta elettronica istituzionale;
d) per i procedimenti ad istanza di parte, gli atti e i documenti da allegare all'istanza e la modulistica necessaria, compresi i fac-simile per le autocertificazioni, anche se la produzione a corredo dell'istanza è prevista da norme di legge, regolamenti o atti pubblicati nella Gazzetta Ufficiale, nonchè gli uffici ai quali rivolgersi per informazioni, gli orari e le modalità di accesso con indicazione degli indirizzi, dei recapiti telefonici e delle caselle di posta elettronica istituzionale, a cui presentare le istanze;
e) le modalità con le quali gli interessati possono ottenere le informazioni relative ai procedimenti in corso che li riguardino;
f) il termine fissato in sede di disciplina normativa del procedimento per la conclusione con l'adozione di un provvedimento espresso e ogni altro termine procedimentale rilevante;
g) i procedimenti per i quali il provvedimento dell'amministrazione può essere sostituito da una dichiarazione dell'interessato, ovvero il procedimento puo' concludersi con il silenzio assenso dell'amministrazione;
h) gli strumenti di tutela, amministrativa e giurisdizionale, riconosciuti dalla legge in favore dell'interessato, nel corso del procedimento e nei confronti del provvedimento finale ovvero nei casi di adozione del provvedimento oltre il termine predeterminato per la sua conclusione e i modi per attivarli;
i) il link di accesso al servizio on line, ove sia già disponibile in rete, o i tempi previsti per la sua attivazione;
l) le modalità per l'effettuazione dei pagamenti eventualmente necessari, con le informazioni di cui all'articolo 36;
m) il nome del soggetto a cui è attribuito, in caso di inerzia, il potere sostitutivo, nonchè le modalità per attivare tale potere, con indicazione dei recapiti telefonici e delle caselle di posta elettronica istituzionale;

2. Le pubbliche amministrazioni non possono richiedere l'uso di moduli e formulari che non siano stati pubblicati; in caso di omessa pubblicazione, i relativi procedimenti possono essere avviati anche in assenza dei suddetti moduli o formulari. L'amministrazione non può  respingere l'istanza adducendo il mancato utilizzo dei moduli o formulari o la mancata produzione di tali atti o documenti, e deve invitare l'istante a integrare la documentazione in un termine congruo. 

Rilascio certificati di destinazione urbanistica (c.d.u.)

Responsabile di procedimento: Fois Pierpaolo
Responsabile di provvedimento: Fois Pierpaolo
Responsabile sostitutivo: Sesta Carla

Descrizione

Il certificato di destinazione urbanistica contiene tutte le prescrizioni urbanistiche relative ad un'area o un immobile (Piano Urbanistico Comunale – PUC, Piani attuativi in vigore, vincoli esistenti, ecc.).

È richiesto per stipulare contratti, atti di compravendita, oppure per conoscere la destinazione di una determinata area secondo lo strumento urbanistico del Comune.

Gli atti, sia in forma pubblica sia in forma privata, per trasferire, costituire o sciogliere la comunione di diritti reali sui terreni sono nulli e non possono essere stipulati e trascritti nei pubblici registri immobiliari, se non è allegato il certificato di destinazione urbanistica con le prescrizioni urbanistiche dell'area interessata. Queste disposizioni non si applicano quando i terreni sono pertinenze di edifici censiti nel nuovo Catasto edilizio urbano e la loro superficie complessiva è inferiore a 5.000 metri quadrati (art. 30, c. 2 del D.P.R. 380/2001). Attualmente il certificato non è più richiesto per le successioni, è sufficiente una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà.

DOVE SI PRESENTA:

Allo sportello telematico: http://sportellotelematico.comune.selargius.ca.it/

ITER DEL PROCEDIMENTO:

Il certificato di destinazione urbanistica è rilasciato entro trenta giorni dalla presentazione della domanda come previsto dell’articolo 30, comma 3 del DPR 380/2001. Il certificato ha validità per un anno dalla data di rilascio se, per dichiarazione dell'alienante o di uno dei condividenti, non ci siano modifiche degli strumenti urbanistici.

Per poter entrare nel portale è necessario avere un’utenza SPID, la Carta d'Identità Elettronica o la Carta Nazionale dei Servizi che sono le uniche modalità di accesso sicuro ai portali della Pubblica Amministrazione.

Per firmare la richiesta è necessario avere una firma digitale o aver abilitato la Carta Nazionale dei Servizi come firma digitale.

Prima di collegarti allo sportello telematico del Comune è necessario avere a disposizione due marche da bollo da 16,00 euro, una per l’istanza e l’altra per il certificato (se non in esenzione), e aver versato i diritti di segreteria (la ricevuta del versamento deve essere scaricata dal link https://www.cittadinodigitale.it/apspagopa/Payment/VerificaPagamenti?ente=SELARGIUS e convertita in formato pdf/a).

È importante avere una PEC (posta elettronica certificata), non necessariamente tua, per ricevere il certificato digitale.

Chi contattare

Personale da contattare: Pau Simona

Termine di conclusione

Conclusione tramite silenzio assenso: no
Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: no
30 giorni dalla registrazione al protocollo generale dell'istanza

Costi per l'utenza

PAGAMENTI:

La richiesta e il certificato di destinazione urbanistica sono di norma soggetti all’imposta di bollo.

In caso di tipi di esenzione sono imprescindibili l’espressa richiesta, la motivazione e il riferimento di legge.

Per il rilascio del certificato di destinazione urbanistica è comunque necessario pagare i diritti di segreteria, riportati sulla pagina: https://sportellotelematico.comune.selargius.ca.it/action%3As_italia%3Apagare%3Bdiritti.segreteria.istruttoria

I diritti di segreteria, deliberati dalla Giunta Comunale con atto n. 146 del 0/08/2020, sono pari a:

  • 40,00 euro per gruppi fino a 5 mappali/particelle nella stessa zona urbanistica;
  • 40,00 euro per ogni gruppo di 5 mappali/particelle oltre i primi 5;
  • 40,00 euro per ogni zona urbanistica certificata o per gruppi di mappali/particelle nelle unità di intervento nei PRU certificati oltre al primo.

 

Dal 01/07/2020 i pagamenti dovuti al Comune di Selargius non possono più essere eseguiti con bonifico bancario o bollettino di versamento sui conti correnti postali, ma solo utilizzando il sistema PagoPA, in attuazione dell’art. 5 del CAD (Codice dell’Amministrazione Digitale) e del D.L. 179/2012.

Maggiori informazioni su come effettuare un pagamento sono disponibili all'interno della pagina: https://www.comune.selargius.ca.it/sitoistituzionale/aree-tematiche/pagopa.html

Per generare il mandato di pagamento segui il seguente percorso, cliccando su:

pagoPA > Pagamento spontaneo > Diritti di segreteria - Urbanistica ed Edilizia > compila tutti i campi (nella descrizione inserire “Richiesta CDU”) > Continua > Aggiungi al carrello > Puoi pagare direttamente oppure stampare l’avviso e pagare in differita, seguendo le indicazioni riportate nel sito internet.

Servizio online

Allegati

Allegato: cdu_istruzioni.pdf (Pubblicato il 19/05/2022 - Aggiornato il 19/05/2022 - 53 kb - pdf) File con estensione pdf
Facebook Twitter Linkedin
Recapiti e contatti
via Istria, 1 - 09047 Selargius (CA)
PEC protocollo@pec.comune.selargius.ca.it
Centralino +39 070 85921
P. IVA 00542650924
Linee guida di design per i servizi web della PA